AIRE

Panoramica

Che cos'è?

È stato istituito nel 1990, a seguito dell'emanazione della legge 27 ottobre 1988, n. 470 ("Anagrafe e censimento degli italiani all'estero") e del suo regolamento di attuazione, il DPR n. 323 del 6 settembre 1989. L'AIRE contiene i dati dei cittadini che hanno volontariamente dichiarato, ai sensi dell'art. 6 della citata legge n. 470/1988, di voler risiedere all'estero per un periodo di tempo superiore a dodici mesi, o per i quali tale residenza sia stata accertata d'ufficio".

I comuni sono gli unici responsabili della regolare tenuta dell'anagrafe, sia per i residenti in Italia che per quelli residenti all'estero. Ogni comune ha una propria AIRE. Esiste anche l'AIRE nazionale, istituita presso il Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali - che contiene i dati trasmessi dalle anagrafi comunali. Oltre ai dati anagrafici, l'AIRE centrale registra anche l'indicazione dell'iscrizione del cittadino nelle liste elettorali del comune di iscrizione AIRE. I singoli comuni inviano i dati all'AIRE centrale, via web-mail, utilizzando un sistema di sicurezza e una speciale procedura informatica, che permette un aggiornamento diretto dei dati stessi.

L'iscrizione all'AIRE dà la possibilità ai cittadini italiani di usufruire dei servizi consolari, per :

- ottenere certificati/documenti sia dal comune di iscrizione AIRE che dall'ufficio consolare competente,
- esercitare il diritto di voto all'estero.

CHI DEVE ISCRIVERSI

Iscriversi all'AIRE è un obbligo prescritto dalla legge istitutiva dell’AIRE nei seguenti casi:

- se si è cittadini italiani e si intende spostare la propria residenza all'estero per un periodo superiore ai dodici mesi. Ai sensi dell’art 43 del Codice Civile, la residenza è il luogo di abituale dimora, cioè il luogo dove solitamente si svolge la vita familiare, lavorativa e sociale;

- se si è cittadini italiani nati all’estero e da sempre residenti al di fuori del territorio italiano;

- se si acquisisce la cittadinanza italiana all’estero.

WHO DOESN'T HAVE TO REGISTER

Article 1, paragraphs 8 and 9, of Law n. 470/1988, identifies the categories of persons not subject to registration in the registry of Italian citizens residing abroad

- Italian citizens who go abroad for reasons of limited duration not exceeding twelve months;

- Citizens traveling abroad for seasonal employment;

- Permanent State employees serving abroad and persons living with them, who have been notified to the local authorities in accordance with the Vienna Conventions on diplomatic and consular relations of 1961 and 1963 respectively, ratified by Law no. 804 of 9 August 1967.

- with MIACEL Circular no. 20 of December 17, 2001, the exemption from the obligation to register with AIRE was extended, by way of interpretation, also to military personnel serving in NATO offices and facilities.

I NOSTRI SERVIZI

I clienti si fidano di noi

close

Welcome to AIRE SOS

Sign up to receive the latest updates on Italy and Italians abroad.

Controlleremo proattivamente ogni aspetto del vostro trasferimento all'estero per evitare che i problemi si verifichino in primo luogo.

SERVIZI CHE FORNIAMO

Servizi e Soluzioni

image-box
CONSOLATO

Assistenza nella preparazione dei documenti

image-box
LEGALE

Supporto in una vasta gamma di servizi legali

image-box
NOTARIATO

Servizi notarili avanzati per tutte le vostre esigenze

image-box
TASSE

Servizi fiscali avanzati per tutte le vostre esigenze

image-box
TRADUZIONI

Servizi di traduzione professionale e ufficiale

Mettiti in contatto

Mettiti in contatto con noi per ulteriori informazioni

close

Welcome to AIRE SOS

Sign up to receive the latest updates on Italy and Italians abroad.